CINQUE FREEDOM


Cinque Freedom al bar. E’ proprio il caso di dirlo. Tra Fiumicino e Fregene non abbiamo fatto altro che fermarci al bar per prendere il caffè, stenderci al sole e cazzeggiare. E’ stato un continuo sali e scendi dalle moto. Una goduria attesa da un sacco di tempo. Sempre però nel pieno rispetto delle regole antivirus. Solo che non si faceva in tempo a mettere la mascherina che ce la dovevamo togliere per poi spostarci fino alla prossima fermata, rimettere la mascherina prendere il il bitterino, scambiare quattro chiacchiere con gli amici incontrati sul posto, togliere la mascherina e riprendere le moto. E’ stato così fino all’ora di pranzo quando abbiamo distrutto una stesa di pizza al taglio spaparanzati davanti alle nostre moto, poi, siccome lì il caffè non lo facevano, abbiamo ripreso le moto e ce lo siamo andati a prendere in zona aeroporto. Insomma, come avrete capito, non abbiamo fatto un ca@@o, ci siamo solo divertiti a “smotociclettare”, come da tempo volevamo fare, senza una meta ben precisa, al solo scopo di trascorrere una giornata in santa pace. E così è stato. Da rifare.
Home
Ricerca