Stamattina appena ho aperto la finestra ho capito subito che quella di oggi sarebbe stata davvero una bella giornata. Il sole l’aveva avuta vinta sulle nuvole, la moto era pronta e il mal di schiena… pure.
Nonostante tutto non potevamo mancare e quindi dopo un bel pranzo al Quo Vadis con il presidente Fabrizio, il vice presidente Sandro e l’hangaround Renato siamo partiti alla volta di Amaseno, luogo deputato per la grande festa dei 20 anni di attività degli amici Briganti. Cristian e Paolo ci avrebbero raggiunto la sera.

Devo dire che come al solito ci siamo davvero divertiti: la location la conoscevamo molto bene, per cui non è stato difficile ambientarci, anche perché gli amici non ci hanno davvero dato il tempo di annoiarci: saluti, abbracci e tanti ma davvero tanti “drinchetti” per suggellare gli incontri e siccome di incontri ne abbiamo fatti tanti, era un continuo susseguirsi di alzate di gomito alla salute di questo o di quello. Non aveva importanza a che si brindava l’importante era brindare!

E la bagarre non si è interrotta nemmeno quando è stata annunciata la riffa alla quale ho partecipato ma, come al solito, senza vincere un… niente.

Approfitatndo di un leggero momento di pausa noi Freedom abbiamo consegnato, con enorme piacere, al presidente Bobbo una targa a testimonianza della nostra amicizia in questo giorno particolare.
Sul tardi della serata una splendida fanciulla tutta curve si è esibita in un sensualissimo balletto, conclusosi con una applauditissima calata di… biancheria intima, tanto da rimanere come mamma l’aveva fatta e, siccome la mamma nel farla aveva fatto davvero un gran bel lavoro, l’applauso dei presenti è stato alquanto generoso.
Mi dispiace non esporre alcuna foto, so che vi avrebbe fatto piacere ma non è stato possibile per espressa volontà della protagonista.

Questo però non ha inciso sulla festa perché i brindisi sono continuati senza soluzione di continuità fino al momento di ripartire.
Dopo aver salutato i fratelli di club che tornavano a Roma, io ho preso alloggio in una locanda poco distante mentre Renato ha piazzato la tenda all’interno del campo sportivo.
La mattina successiva un buon caffè, quattro chiacchiere con gli amici e via verso casa.

Per conclude vogliamo ringraziare ancora una volta il presidente Bobbo e tutti gli amici Briganti che, come sempre, ci hanno accolto con tanta amicizia e simpatia.

RobiDue)
(foto vedi Gallery alla voce Briganti XX anniversario 2019)

Home
Ricerca